You are currently viewing Top cucina in granito: naturale e resistente

Top cucina in granito: naturale e resistente

Naturale e dal gusto senza tempo, il top cucina in granito è la scelta per tutti coloro che amano cucinare, ma non sanno rinunciare alla scelta di un materiale 100% naturale.

La scelta del top cucina non è mai facile, perché bisogna valutare innumerevoli aspetti, sia tecnici dei materiali che ovviamente delle nostre abitudini. Oggi allora vi vogliamo portare alla scoperta di una pietra naturale spesso utilizzata per realizzare i piani cucina: il top in granito.

Disponibile in moltissime colorazioni, che vanno dal nero, al marrone, al giallo fino al rosso, si adatta a cucine dal gusto classico, ma anche a soluzioni dal sapore contemporaneo e moderno.

Il granito: cos’è

Di origine vulcanica, il granito è una pietra che si è formata all’interno della crosta terrestre, dal lento raffreddamento del magma.

Proprio questo lento raffreddamento ha creato la struttura granulosa che caratterizza la pietra naturale e il suo aspetto estetico.

È composta da quarzo, feldspati e miche organizzati in una struttura granulare che conferisce al granito proprietà di durezza e resistenza.

Finiture del granito

Come anticipato nell’introduzione, in natura esistono moltissime colorazioni del granito che permettono di arredare ambienti di stile molto diversi. Ad esempio, per arredare una cucina moderna possiamo scegliere un colore scuro, nero, come il Granito Nero Assoluto o il Granito Nero Zimbabwe.

Per l’arredo di una cucina classica possiamo invece scegliere una soluzione chiara come il Bianco Kristal o l’Aurisina Fiorita.

Il top in granito ci consente quindi una buona gamma di scelta.

Perché scegliere un piano in granito

La resistenza è la caratteristica più interessante del top in granito: si graffia e si scalfisce con molta difficoltà, rendendolo un materiale particolarmente adatto all’utilizzo in cucina.

A differenza del marmo infatti, il granito viene scelto da chi ama l’estetica della pietra naturale, ma cerca anche qualcosa di più resistente da poter utilizzare tutti i giorni, che coniughi quindi aspetto estetico e funzionalità.

Ricordiamo comunque che il granito è un materiale naturale e quindi poroso. Se la superficie viene lavorata con un trattamento impermeabile ideale per l’utilizzo come piano da lavoro in cucina, diventa resistente all’attacco di acidi, come il limone, la coca-cola o l’anticalcare.

Il piano in granito risulta essere molto resistente alle alte temperature. Noi ovviamente sconsigliamo di poggiare una pentola appena levata dal fuoco direttamente sul piano, perché lo shock termico può comunque provocare danni alla pietra naturale, come spaccature o cambi di tonalità.

Risulta inoltre resistente ai raggi UV e con l’andare del tempo non subisce alterazioni cromatiche dovute all’esposizione alla luce del sole.

Infine il granito è apprezzato per la sua unicità. Il nostro top cucina granito sarà infatti un pezzo unico, con la sua particolare struttura granulare, le sue venature e le sue macchie che lo rendono irripetibile. È possibile realizzare anche il lavello integrato nello stesso materiale, per creare così continuità.

Si tratta quindi di un materiale quasi inalterabile, che mantiene le sue caratteristiche a lungo nel tempo.

Cura e manutenzione del top granito

Il piano cucina granito non ha bisogno di particolari manutenzioni e si rivela pratico.

È importante ricordarsi che si tratta comunque di un materiale 100% naturale e in quanto tale mantiene delle caratteristiche di porosità, sebbene trattato con prodotti appositi prima dell’installazione. Se quindi cucinando cadono sul piano da lavoro delle gocce di vino o pomodoro, solo per fare alcuni esempi, è importante procedere subito con la pulizia della superficie utilizzando semplicemente una spugna bagnata e del sapone neutro.

Sebbene il piano in granito presenti una buona resistenza agli agenti acidi è sempre bene non utilizzare prodotti per la pulizia troppo aggressivi che potrebbero, da un lato, intaccare il trattamento impermeabilizzante, e, dall’altra, alterare la colorazione e la luminosità del piano.

Si può procedere alla pulizia anche utilizzando del detersivo per piatti, il sapone di marsiglia o detersivo fatto in casa a base di bicarbonato. Tutte soluzioni ottime che garantiscono igiene e rispetto del materiale.

Pregi e difetti del piano in granito

Per agevolare la scelta del materiale abbiamo riassunto i pro e i contro del piano in marmo in uno schemino.

Pregi del granitoDifetti del granito
EsteticaMateriale unico, con una peculiare granulosità.
FinitureAmpia gamma di finiture.
ResistenzaResistente agli urti, ai graffi, all’acqua e alle alte temperature.Resta comunque poroso e nonostante il trattamento è meno resistente alle macchie di materiali sintetici.
PraticitàPratico da pulire, con un poco di accorgimenti dovuti al fatto che resta materiale naturale.
CostoMateriale che comporta un prezzo alto.

Articolo di Elena Birtele

Lascia un commento